#Bullfrogbirthday: la storia della rana toro | Bullfrog Barbershop
home - gazette - #BULLFROGBIRTHDAY: LA STORIA DELLA RANA TORO

#BULLFROGBIRTHDAY: LA STORIA DELLA RANA TORO

24-05-2022 | News

Tempo di lettura: 2’

Per chi ancora non lo sapesse o non se lo ricordasse, tra qualche giorno Bullfrog compie gli anni. Già, ormai cominciamo ad avere una certa età e, come sapete, il nostro compleanno è una ricorrenza che ogni anno ci piace festeggiare insieme a voi, sempre in modo diverso. Per un’occasione così importante i regali per voi non mancheranno (e se siete curiosi basterà iscrivervi alla nostra promozione): come sapete, però, vogliamo anche accompagnarvi verso il grande evento, raccontandovi delle vere e proprie chicche.
Dopo i segreti di Revel e la storia di Agnostico, è il momento di concentrarci su una vera e propria icona - letteralmente - del brand: il nostro simbolo, la rana toro. Alzi la mano chi conosce il motivo per cui Bullfrog si chiama così: se non lo sapete, mettetevi comodi, perché è una storia davvero affascinante.
 
UNA METAFORA DELLA VITA
Il motivo per cui è stata scelta la rana toro come animale guida del brand è strettamente legato a un vecchio esperimento che venne condotto verso la fine del 1800, il cui risultato si prestò ad essere interpretato come una metafora della vita. Se metti una rana in una pentola di acqua bollente, cercherà di arrampicarsi fuori in modo frenetico. Ma se la metti delicatamente in una pentola di acqua tiepida e accendi il fuoco al minimo, lei resterà placidamente a galla. Man mano che l’acqua si riscalda, la rana sprofonda in un tranquillo torpore, esattamente come potremmo fare noi godendoci un bel bagno caldo, e dopo poco, con il sorriso stampato in faccia, si lascerà bollire a morte senza opporre alcuna resistenza.
 
BOLLITO? NO, GRAZIE
Prima di finire bollito come la sfortunata rana di questa metafora, Romano Brida capì che era arrivato il momento di fare il salto. La carriera nella consulenza a cui aveva dedicato anni e anni ormai gli andava stretta, non era più qualcosa che lo rappresentasse ed era arrivato il momento di cambiare drasticamente le cose, sconvolgendo la sua vita. Un anno sabbatico per focalizzarsi sul suo nuovo progetto di vita e un viaggio a New York furono la fonte di ispirazione che oggi si è concretizzata in Bullfrog. È stato così che nel 2013 Romano ha fondando la sua prima barberia, che, a quel punto, non poteva che fregiarsi del nome della rana toro. Da allora sono trascorsi diversi anni e la rana di Bullfrog è oggi più che mai il simbolo della commistione perfetta tra la barberia nordamericana e la tradizione italiana.
 
E voi conoscevate questa storia? Se volete scoprire altre curiosità di Bullfrog restate sintonizzati per la prossima parte, in arrivo la settimana prossima!

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere le nuove offerte!

Iscriviti
Loading...