GREEN CHOICES: PLASTICA? MEGLIO DI SECONDA MANO

Lo diciamo spesso, ma ripeterlo non fa mai male: quello della plastica è un problema globale e sempre più preoccupante. Pensate che l’Europa solo nel 2019 ha sfornato la bellezza di 59 milioni di tonnellate di plastica. Per capire quanto questo dato sia impressionante, basta pensare che attualmente il peso di tutti gli esseri umani sul pianeta ammonta a circa 280 milioni di tonnellate. Significa che solo la plastica prodotta dall’Europa in un anno pesa più di un quarto del peso dell’umanità. Ma a cosa serve tutta questa plastica? Uno degli impieghi più frequenti riguarda il cosiddetto “packaging”: ad esempio in Italia buttiamo via ogni anno 8 miliardi di bottiglie di plastica. Si tratta di un numero strabiliante dove Bullfrog ha cercato di agire, attraverso piccole scelte che, però, tutte insieme possono fare una grande differenza.

  • Plastica? No, grazie! Ormai la plastica è entrata nella lista dei nostri peggiori nemici e se abbiamo la possibilità di starne alla larga, lo facciamo più che volentieri. Per questo motivo quando ci troviamo a progettare i packaging dei nostri nuovi prodotti, privilegiamo sempre il vetro e l’alluminio, materiali con un basso impatto ambientale e riciclabili all’infinito.
  • Meglio di seconda mano! In alcune situazioni ricorrere all’uso della plastica si rende inevitabile. Talvolta, infatti, la plastica è il miglior materiale per creare un pack partico, leggero e protettivo. In questi casi, però, ricorriamo solo a plastica riciclata, cercando di dare una seconda vita a vecchie plastiche già usate.
  • Non si finisce mai di migliorare! I nostri sforzi per tutelare l’ambiente non riguardano solo i nuovi prodotti, ma anche quelli già presenti nel nostro catalogo. Negli ultimi anni, ad esempio, abbiamo iniziato a sostituire i pack in plastica vergine con plastica riciclata. Se nel 2018 non avevamo nessun articolo in plastica riciclata, nel 2021 siamo arrivati ad averne moltissimi, tanto che oggi la maggiorparte dei prodotti venduti con un pack di plastica è ricavata da plastica riciclata.

Come dicevamo si tratta di piccole azioni, che però possono fare la differenza se ognuno di noi fa la sua parte. Oggi vi diamo qualche consiglio per contribuire anche voi!

  • Differenziate correttamente. Prestate attenzione a smaltire i vostri rifiuti nel modo più corretto, seguendo le indicazioni del vostro comune. Sui nostri prodotti è sempre indicato il materiale del pack e stiamo via via aggiungendo anche quello dell’erogatore, per consentirvi una differenziazione ancora più efficace.
  • Privilegiate materiali green. Per diminuire la produzione di plastica bisogna iniziare consumandone meno. Cercate di privilegiare materiali come vetro e alluminio durante i vostri acquisiti e se state per comprare degli articoli in plastica, verificate che sia riciclata.
  • Siate creativi. I pack che dovete smaltire possono avere una seconda vita non solo attraverso il riciclo, ma anche con il riuso. Sbizzarritevi con la fantasia e invece di buttarli via, riusateli in mille modi. Potreste scoprire di avere tra le mani un vasetto per una pianta, un portamatite o un comodo contenitore per raccogliere viti e bulloni in garage.