LE REGOLE DELLA RASATURA PERFETTA

Il 19 marzo, ormai, è veramente dietro l’angolo e uno degli argomenti di cui spesso si sente parlare quando si tratta dei papà è la rasatura. Si tratta di un mondo vastissimo, pieno di strumenti e tecniche diverse, ma con una cosa in comune: assicurare il perfetto rituale della rasatura. Ma dopo tutto, nonostante molti di noi la mettano in pratica anche tutti i giorni, siamo davvero sicuri di sapere quale sia il modo di radersi correttamente? Quanti di noi, in realtà, ogni mattina prendono in mano un rasoio e della crema da rasatura e si lasciano semplicemente guidare dall’istinto?  Con questa guida oggi Bullfrog viene in vostro soccorso per svelarvi tutti i segreti di una rasatura fatta a regola d’arte.

La pelle deve essere pronta

Può sembrare ovvio che il primo passaggio della rasatura sia quello di applicare la crema sul viso. Eppure questo è un grosso errore commesso da tanti. Lo scorrimento della lama sul viso è sempre un piccolo trauma per la pelle, che deve essere preparata per agevolare ogni passaggio successivo. L’acqua calda è fondamentale per ammorbidire il pelo e la cute e, soprattutto, per detergere accuratamente la zona: un viso pulito è un viso che si irriterà meno facilmente! Ma ancora non è abbastanza. L’applicazione di un olio pre-rasatura è un gesto fondamentale per ridurre il rischio di irritazioni e facilitare la rasatura, avendo il vantaggio di nutrire e rendere la pelle elastica.

La crema deve essere quella giusta

Un altro aspetto che spesso viene sottovalutato riguarda proprio la scelta della crema da rasatura. Soprattutto chi ha una pelle particolarmente sensibile, dovrebbe fare una certa attenzione a scegliere un prodotto che rispetti la sua cute, che agevoli lo scorrimento della lama e – perché no?- che lasci una piacevole sensazione di freschezza. La scelta della giusta crema potrebbe essere decisiva per l’esito della rasatura!

La rasatura ha delle regole

Se arrivati a questo punto pensate di poter far scorrere il rasoio un po’ come capita, state commettendo un errore. La verità è che ci sono delle regole precise da seguire non solo per ottenere una rasatura effettivamente impeccabile, ma anche per ridurre il trauma subito dalla pelle. Iniziate a radere nel verso del pelo, partendo dalle basette e scendendo verso le guance. In questa fase pulite spesso la lama del rasoio sotto il getto d’acqua calda per facilitare la rasatura e garantire maggiore durata al filo delle lame del rasoio. Effettuare, poi, un secondo passaggio, agendo lateralmente al pelo.

La rasatura non finisce col rasoio

No, la rasatura non finisce dopo aver terminato di usare il rasoio e sciacquato il viso, per pulirsi dai residui della crema. Il passaggio finale, cruciale per il benessere della vostra pelle, è usare il dopobarba più adatto a voi. Anche in questo caso la scelta è importante. Potete optare per un dopobarba alcolico, da distribuire in piccole quantità sul viso e tamponare, o un balsamo senza alcol, da massaggiare sulla pelle con movimenti circolari. In entrambi casi farete un gesto che aiuta a ripristinare l’equilibrio della pelle, proteggendola.