LE TRE REGOLE D’ORO PER SOPRAVVIVERE AL NATALE

Il Natale è un periodo bellissimo, ma sotto certi punti di vista, non proprio il più salutare dell’anno. Il cibo abbonda – specialmente dolci – , un bicchiere di vino in più non manca mai e il divano, che se già ultimamente è nostro amico, in questi giorni lo è ancora di più. Insomma, considerando che questa è solo la punta dell’iceberg, uscire incolumi dal Natale significa giocare di strategia. E come sempre nel momento del bisogno, Bullfrog non si tira indietro. Ecco le tre regole d’oro per sopravvivere al Natale.

Regola Eins

La regola numero uno la chiamiamo regola Eins non tanto perché ci piaccia il tedesco, ma piuttosto perché si tratta di un acronimo che sta per Esfolia – Idrata – Nutri – Scaccia (lo stress). È la regola aurea di ogni routine di skin-care, in cui si parte sempre da un’igiene profonda attraverso un’esfoliazione che sia delicata per il viso ma efficace. Per questo passaggio potete utilizzare il Gel Esfoliante Anti-stress, a cui far seguire il Siero Idratante Anti-stress per donare un’idratazione prolungata anche agli strati più profondi della pelle. Infine, bisogna agire per ristorare la cute con tutto il nutrimento di cui necessita e a questo scopo potrete scegliere tra la texture cremosa e avvolgente della Maschera Notturna Anti-stress o quella più liquida ed evanescente di Oliocento. Il gioco è fatto: la combinazione di questi prodotti con formulazione a base di canapa altro non farà che eliminare dal vostro viso in poche mosse tutti i segni dello stress natalizio.

Regola Dos

No, non ha a che fare con lo spagnolo la regola due, perché Dos significa Detergi – Osserva – Supporta ed è la regola che dovreste tenere sempre a mente quando si parla di salute dei capelli. E ciò diventa ancora più vero nel periodo natalizio, quando un’alimentazione diversa da quella a cui siamo abituati potrebbe riflettersi in un mutamento delle condizioni dei nostri capelli. Detergere, chiaramente, è il presupposto imprescindibile; come farlo è la vera domanda. In base al vostro tipo di capello varierà non solo il prodotto da adoperare, ma anche la frequenza con cui impiegarlo. Scegliete quindi tra il Fluido Detergente Delicato per eliminare l’eccesso di sebo senza aggredire lo scalpo e lo Shampoo Nutriente Restitutivo, invece, per rinvigorire il capello sfibrato e secco. Osservare è il passaggio più trascurato: questa parola ci dice che non bisogna scegliere a priori quale trattamento after-shampoo utilizzare. Al contrario, bisogna fare questa valutazione in base al modo in cui i capelli rispondono allo shampoo. Passerete alla fase di supporto con un balsamo come il Burro Nutriente Restitutivo nel caso in cui la chioma sia particolarmente secca o alla Frizione Energizzante Scalpo qualora i vostri capelli fossero visibilmente deboli e spenti. Con quale frequenza ripetere la routine Dos è soggettivo: una chioma delicata vorrà meno lavaggi settimanali di una più robusta.

Regola San

È solo una coincidenza che San significhi tre in giapponese, perché in realtà la nostra terza regola significa Spazzola – Ammorbidisci – Nutri. Quando si tratta di barba, questi passaggi vanno osservati rigorosamente. Spazzolare è il primo punto ed è un’abitudine che dovrebbe essere quotidiana: non solo aiuta a mantenere la barba più ordinata, ma contribuisce anche a un’igiene più profonda. A questo proposito, potete incominciare dalla Pasta Esfoliante Lavabarba per detergere in profondità con le sue particelle di zucchero. Ma se volete una barba perfetta, dovrete anche ammorbidirla e nutrirla. La scelta del prodotto dipende solo da voi: un balsamo come Agnostico è ideale per le barbe corte o di media lunghezza, mentre un Olio Multifunzione Secret Potion, ad esempio, è ancora più consigliabile per le barbe molto lunghe e folte. Se siete indecisi, la soluzione è presto detta: miscelate i due prodotti in un blend con la consistenza ideale per voi e il gioco è fatto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *